|

FIORI DI ZUCCA RIPIENI DI CREMA DI ANACARDI su GUACAMOLE

La compassione per gli animali è la più preziosa qualità dell’uomo e io, come uomo, sono tanto più felice quanto più la sviluppo in me.

Lev Tolstoj

SANO, CRUDO E VELOCE!

RAW FOOD (crudismo in italiano ) non è una moda passeggera ed ha radici molto lontane.

Dovremmo infatti fare un bel salto indietro nel tempo sino 2,5 milioni di anni prima di Cristo e scoprire che gli antenati dell’homo sapience mangiavano crudo. La loro dieta era composta principalmente di noci, semi e frutta. 

Il crudismo di fatto si lega alla non cottura del cibo, ritenendo questa attività dannosa per il nostro organismo.

Il cibo cotto ci ruba energie e produce trasformazioni fisiche e chimiche nell’alimento non sempre a noi vantaggiose, quali una consistente perdita di vitamine, sali minerali ed enzimi che impoverisce notevolmente l’alimento stesso e ne riduce inoltre la digeribilità.  

Prendiamo, ad esempio, la vitamina C: sopra i 60 gradi muore, ovvero non è più attiva e la stessa cosa accade a tante altre vitamine che vengono distrutte dalla cottura.

Al contrario il CIBO CRUDO nutre le nostre cellule e contemporaneamente favorisce la disintossicazione del corpo mantenendolo sano e privo di scorie.


Ecco una ricetta semplice, ma gustosa, completamente RAW.

Porzione per una persona:

  • 3 FIORI DI ZUCCHINA
  • 1/2 TAZZA DI ANACARDI
  • 1/4 TAZZA DI ACQUA
  • 1 LIME
  • 1 CUCCHIAIO DI LIEVITO NUTRIZIONALE
  • 2 FOGLIE DI BASILICO
  • 1 AVOCADO
  • 1 CUCCHIAINO DI OLIO

Lavare e pulire i fiori, togliere il gambo ed il pistillo interno facendo attenzione a non rompere il fiore.

CREMA DI ANACARDI

Mettere in ammollo gli anacardi TRE ORE (se non hai tempo 40 min) in acqua calda, tagliarli con un coltello in piccole parti. Frullare insieme all’acqua, a mezzo lime, al lievito e al basilico sino ad ottenere un composto medio, non troppo denso nè troppo liquido. Farcire i fiori nel loro interno per la lunghezza per far si che si possa gustare sia il fiore che la crema di anacardi e non lasciare la crema depositata solo nella parte finale del fiore.

GUACAMOLE

Pulire l’avocado; bagnare subito con il succo di mezzo lime perché non annerisca. Frullare insieme all’olio sino ad ottenere una crema abbastanza densa.

CONTORNO

Alcune fette di avocado e alcuni pomodorini con foglia di basilico.

Potrebbero piacerti anche:

TARTARE DI POMODORINI E ZUCCHINE

INSALATA DI SPINACI E RUCOLA

RISOTTO ALLA BARBABIETOLA

Share on facebook
Facebook
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

Lascia un commento

SU DI ME

CONTATTI

VIENI A TROVARMI A FORMENTERA

Iscriviti al mio sito per ritrovare la strada, per recuperare la tua forza innata e, soprattuto, per affrontare i problemi della vita con un’attitudine positiva. È tutto dentro di te.

SU DI ME

Iscriviti al mio sito per ritrovare la strada, per recuperare la tua forza innata e, soprattuto, per affrontare i problemi della vita con un’attitudine positiva. È tutto dentro di te.

CONTATTI

VIENI A TROVARMI A FORMENTERA